Versione stampabile Pagina stampabile

VERITA' POSSIBILI. La Resurrezione della Patria

di Simone Santini 12 Marzo 2006         Letto 6171 volte
Sull'argomento:

LA RESURREZIONE DELLA PATRIA

VOCI DAL DIBATTITO

La seconda conferenza del ciclo “Verità possibili. La sovranità limitata dell’Italia, misteri ed evidenze” si è tenuta il 17 dicembre 2005 organizzata dal Centro Libero Analisi e Ricerche con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano.

Il tema ha riguardato “La Resurrezione della Patria” con l’intervento di Gaetano Colonna, autore dell’omonimo saggio pubblicato da Tilopa editore. Il previsto intervento del sen. Luigi Pellegrino sulle dinamiche della strategia della tensione è stato rinviato per l’impossibilità ad intervenire dello stesso Pellegrino. Su questo sito verrà comunicata la data in cui tale incontro verrà recuperato.

Introducendo la serata, l’assessore Davide Rossi ha ricordato l’impegno dell’ente istituzionale da lui rappresentato come una sorta di “sfida” visto che termini come “Patria e Nazione sono stati concetti che per un lungo periodo temporale ancora recente erano diventati tabù, politicamente scorretti”, da qui l’importanza di tornare a parlarne in modo analitico e senza preconcetti.

Per Umberto Sinatti del Clar, che ha introdotto Gaetano Colonna, il pregio dell’opera presentata è quello di “illuminare l’argomento di una luce oggettiva, smarcandosi da una vulgata che identifica sic et simpliciter la fine della guerra con una mezza vittoria, in realtà dicendo chiaramente che siamo passati dall’altra parte ma non abbiamo vinto un bel niente” per quindi passare a “porre in discussione l’identità e la missione del nostro Paese”. Con questo volume, afferma Sinatti, “Ci troviamo di fronte a un pensiero che si muove liberamente sulla questione dell’Italia, ed è un pensiero che usa la storia ma non soffre di quella malattia storica, di cui parlava Nietzsche, per cui non c’è un orientamento al futuro. Al contrario è un pensiero che dinamicamente guarda il passato per trovare delle prospettive di azione che in qualche misura siano immediatamente applicabili senza per questo scadere nel vacuo attivismo”.
Gli incontri del 2006 di questo ciclo di conferenze, oltre a recuperare il tema della strategia della tensione con Giovanni Pellegrino, prevedono l’incontro con lo storico Luciano Canfora sull’omicidio di Giovanni Gentile e i misteri della Resistenza, quindi l’intervento dello scrittore americano Gore Vidal su “L’arte di farsi attaccare”.

Articolo